Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

15/11/2016

Fibromatosi uterina: un corso innovativo su una patologia impegnativa



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Intervista rilasciata in occasione del corso ECM su “Fibromatosi uterina, dalla A alla Z”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 21 ottobre 2016


Fibromatosi uterina: un corso innovativo su una patologia impegnativa

Sintesi del video e punti chiave

La fibromatosi uterina colpisce molte donne con l’aumentare dell’età: il 50-70 per cento fra i 40 e i 50 anni. Il 20-50 per cento di questi fibromi è asintomatico; nei restanti casi, i sintomi possono essere molto impegnativi, soprattutto in rapporto alla posizione del fibroma. A questo importante argomento ginecologico la Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus ha recentemente dedicato un corso ECM, a cui hanno partecipato i migliori medici italiani e un folto pubblico di specialisti.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- gli obiettivi del corso organizzato dalla sua Fondazione;
- la classificazione dei fibromi in base alla posizione: sottomucosi, intramurali, sottosierosi;
- i principali sintomi associati ai diversi tipi: emorragie mestruali, dolore mestruale ingravescente con l’età e il numero dei cicli, sintomi di compressione a carico del retto e della vescica, dolore alla penetrazione profonda, anemia e conseguente depressione, complicanze ostetriche (difficoltà di concepimento, aborti ripetuti, parti prematuri, difficoltà nel parto e nel post parto);
- come la fibromatosi uterina meriti quindi un’adeguata attenzione clinica, anche in relazione alla tendenza delle donne italiane ad avere il primo figlio a un’età sempre più avanzata e dunque già di per sé caratterizzata da un elevato rischio ostetrico.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Articoli correlati:

Aggiornamenti scientifici

03/07/2017 - Fibromatosi e dolore, dalla patofisiologia ai fattori iatrogeni

08/05/2017 - Miomectomia laparoscopica: le trappole da evitare

07/11/2016 - Fibromatosi uterina: implicazioni per la salute e la sessualità

31/10/2016 - La classificazione dei miomi uterini

Medical Channel

24/07/2017 - Fibromatosi, adenomiosi e dolore cronico: nuove frontiere della terapia

06/03/2017 - Contraccezione e miomi: ruolo dei regimi estesi

28/11/2016 - Anemia da carenza di ferro: il lato oscuro della fibromatosi

14/11/2016 - Fibromatosi uterina: implicazioni su salute e sessualità

Video Stream

31/10/2017 - Fibromi uterini: che cosa sono, come si diagnosticano, come si curano – Parte 2

24/10/2017 - Fibromi uterini: che cosa sono, come si diagnosticano, come si curano – Parte 1

06/06/2017 - Fibromi uterini: le terapie interventistiche – Parte 6

16/05/2017 - Fibromi uterini: dai sintomi alla diagnosi – Parte 3

09/05/2017 - Fibromi uterini: approfondimento sui sintomi – Parte 2

02/05/2017 - Fibromi uterini: caratteristiche, sintomi e terapie – Parte 1

04/04/2017 - HIFU: una terapia efficace e non invasiva della fibromatosi uterina

21/02/2017 - Fibromatosi uterina: impatto sulla sessualità

17/01/2017 - Fibromatosi uterina: il ruolo terapeutico dei progestinici – Parte 1

20/12/2016 - Ulipristal acetato: un farmaco efficace per la cura dei fibromi uterini

13/12/2016 - Fibromatosi uterina: le domande delle donne e dei medici – Parte 3

06/12/2016 - Fibromatosi uterina: le domande delle donne e dei medici – Parte 2

29/11/2016 - Fibromatosi uterina: le domande delle donne e dei medici – Parte 1

Parole chiave:
Anemia - Depressione - Dismenorrea (dolore mestruale) - Dispareunia - Fibroma - Fibromatosi uterina - Menometrorragia - Rischio ostetrico - Sintomi addominali da compressione

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream