Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
La vostra voce: testimonianze e domande

Atrofia vulvo-vaginale dopo un cancro al seno: le cure consigliate

Nel 2014 ho avuto un carcinoma mammario di grado 1 con mastectomia. Il linfonodo sentinella era negativo. Non ho fatto né chemioterapia né radioterapia. Assumo solo un inibitore dell’aromatasi a base di letrozolo. Vorrei sapere se nella mia condizione potrei usare l’ospemifene, perché soffro di una forte atrofia vulvo-vaginale. La mia oncologa ha detto di no. Lei che cosa mi consiglia? L’inibitore lo devo assumere ancora per due anni...

Articolo completo

Flash dalla ricerca medica internazionale

Ziobrowski H, Sartor CE, Tsai J, Pietrzak RH.
Gender differences in mental and physical health conditions in U.S. veterans: results from the National Health and Resilience in Veterans Study
J Psychosom Res. 2017 Oct; 101: 110-113. doi: 10.1016/j.jpsychores.2017.08.011. Epub 2017 Aug 12

Individuare le differenze di genere nella prevalenza dei disturbi fisici e mentali in un campione rappresentativo di veterani e veterane di guerra statunitensi: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Hannah Ziobrowski, ed espressione della Brown University School of Public Health di Providence e della Yale University School of Medicine di New Haven, Stati Uniti...

Articolo completo

Orizzonti

La quiete dopo la tempesta

Composta a Recanati nel 1829, “La quiete dopo la tempesta” affronta il problema della natura della felicità, giungendo alla conclusione che i rari momenti di piacere concessi all’umanità sono soltanto il risultato della cessazione del dolore, del timore e della pena. E che la vera quiete non può essere raggiunta che con la morte, il solo evento in grado di risanare ogni sofferenza...

Articolo completo

Strategie per star meglio

Gioia e pienezza, non solo musicale (Johannes Brahms, Trio per pianoforte, violino e violoncello No. 2 Op. 87)

Johannes Brahms
Trio per pianoforte, violino e violoncello No. 2 Op. 87
Scherzo. Presto-Trio
Emanuel Ax, pianoforte; Leōnidas Kavakos, violino; Yo-Yo Ma, violoncello

Pausa cameristica fra le delizie degli slanci lirici brahmsiani prima della riflessione bachiana sul mistero della Natività che vi proporremo nei giorni di Natale, con una delle Cantate sacre scritte dal Kantor per la Thomaskirche di Lipsia. Pausa potremmo dire imperdibile dopo l’uscita discografica che vi proponiamo, grazie alla meraviglia dell’esecuzione e al video di altissima qualità rilasciato su YouTube, capace di farci entrare nel vivo dell’interpretazione, con “stacchi” ravvicinati sugli strumenti e una regia superba che spazia, visivamente e timbricamente, sulle emozioni dei tre interpreti...

Articolo completo

Audio e video stream

Artrosi in menopausa: che cos'è, come si cura – Parte 1

L’artrosi è una patologia molto diffusa, che colpisce soprattutto le donne in menopausa. Può essere di natura traumatica, soprattutto in età giovanile; ma, dopo i 50 anni, il fattore scatenante principale è proprio la carenza di estrogeni determinata dall’esaurimento dell’attività ovarica. «E’ come essere intrappolata in un’armatura di ruggine”: è così che molte pazienti definiscono la sensazione provocata dalla dolorosa rigidità delle mani, della colonna vertebrale, dell’anca, delle ginocchia...

Guarda il video

La scienza del dolore

Abdulcadir J.
Semeiologia del dolore vulvare e diagnosi clinica: nelle mutilazioni genitali femminili
Corso ECM su “Il dolore vulvare dall'A alla Z: dall'infanzia alla post-menopausa”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 7 aprile 2017

Le mutilazioni genitali femminili sono pratiche tradizionali pre-religiose che comportano l’ablazione totale o parziale degli organi genitali esterni a fini non terapeutici. Le motivazioni culturali sono molteplici e complesse. Le conseguenze sul piano fisico e psicologico sono molto gravi...

Guarda il video (riservato ai professionisti della salute)

Comprendere e curare il dolore

Anestesia generale: quello che le donne vogliono sapere prima di farla

L’anestesia solleva spesso molte domande inquiete in chi la deve affrontare. In realtà, si tratta di una procedura medica molto accurata e sicura.
In questa scheda illustriamo:
- in che modo l’anestesista monitora le condizioni della paziente;
- perché durante l’anestesia non si sente alcun dolore;
- che cosa accade al termine della somministrazione dei farmaci;
- gli eventuali effetti collaterali;
- che cosa sappiamo sugli effetti degli anestetici sul cervello;
- le correlazioni fra stati d’animo e qualità del risveglio;
- le modalità di assistenza alla respirazione.

Articolo completo