Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

13/06/2011

Dyspareunia: clinical approach in the perimenopause


Graziottin A.
Dyspareunia: clinical approach in the perimenopause
in: Studd J. (Ed.), The management of the Menopause – Third Edition, The Parthenon Publishing Group, London, UK, 229-241, 2003


Dyspareunia has long been considered to be psychogenic. Opposite, it has solid biological bases, that need to be addressed in a more integrated and patient-centered perspective. The new International Classification on Female Sexual Disorders allocates the etiologic subtypes of “Organic, Psychogenic, Mixed, Unknown” in the group of Sexual Pain Disorders, that includes Vaginismus, Dyspareunia and Non-coital Sexual Pain Disorders.
According to this classification, this review analyzes the many different medical (“organic”) factors that may cause pain and/or sum-up with psychogenic (psychosexual) and relational factors contributing to pain during intercourse, with special attention to perimenopausal patients.
A preliminary clinical approach aiming at integrating different biological and psychosexual etiologies in a comprehensive perspective is discussed. It encourages a clinical update on the psychobiology of the experience of sexual pain, hopefully leading to more satisfying and effective treatment.

top

Articoli correlati:

Aggiornamenti scientifici

17/09/2012 - Menopause and sexuality: key issues in premature menopause and beyond

31/10/2011 - Vulvodinia: semeiotica differenziale del dolore coitale con focus su dispareunia e vaginismo

17/10/2011 - Sessualità e fisiopatologia sessuale

18/10/2010 - Vulvodinia, dispareunia e contraccezione ormonale: colpevole?

20/09/2010 - Sindrome della vescica dolorosa e dispareunia: diagnosi e terapia

17/05/2010 - Vulvodinia, dispareunia e contraccezione ormonale: innocente?

03/05/2010 - Endometriosi e dispareunia: diagnosi e terapia

22/03/2010 - Fisiopatologia e semeiologia della dispareunia e del vaginismo (Milano 2010)

17/11/2008 - Fisiopatologia, classificazione e diagnosi della dispareunia

14/07/2008 - Dispareunia, vaginismo, iperattività del muscolo elevatore e tossina botulinica: il ruolo del neurologo

07/07/2008 - Il ginecologo e la dispareunia

06/03/2008 - Sexual pain disorders: dyspareunia and vaginismus

06/03/2008 - Why Deny Dyspareunia Its Sexual Meaning?

Schede mediche

08/11/2011 - Diagnosi e cura della dispareunia e del vaginismo: il ruolo del medico di famiglia

27/01/2011 - La dispareunia: aspetti psicologici

Medical Channel

19/05/2011 - Semeiotica della dispareunia superficiale e profonda

01/02/2011 - Inquadramento psicosessuologico della dispareunia e del vaginismo

07/12/2010 - Sindrome della vescica dolorosa e dispareunia: diagnosi e terapia

30/11/2010 - Endometriosi e dispareunia: diagnosi e terapia

02/11/2010 - Vulvodinia, dispareunia e contraccezione ormonale: colpevole?

26/10/2010 - Vulvodinia, dispareunia e contraccezione ormonale: innocente?

12/10/2010 - Fisiopatologia e semeiologia della dispareunia e del vaginismo

Parole chiave:
Cistite / Cistite recidivante - Dispareunia femminile - Estrogeni - Fattori psicosessuali - Incontinenza urinaria - Pavimento pelvico iperattivo - Progesterone/Progestinici - Riabilitazione - Secchezza vaginale - Sessuologia medica - Terapia ormonale sostitutiva - Testosterone

Stampa

© 2011 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici