Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

16/03/2017

Depressione e fibromialgia: i benefici del movimento fisico regolare


Andrade A, Steffens RA, Vilarino GT, Sieczkowska SM, Coimbra DR.
Does volume of physical exercise have an effect on depression in patients with fibromyalgia?
J Affect Disord. 2017 Jan 15; 208: 214-217. doi: 10.1016/j.jad.2016.10.003. Epub 2016 Oct 18.


Verificare se e in quale misura il movimento fisico regolare prevenga o riduca la depressione associata alla fibromialgia: è questo l’obiettivo dello studio di Alexandro Andrade e collaboratori, del Center of Health Sciences and Sports presso l’Università dello Stato di Santa Catarina, in Brasile.
Il progetto ha preso in considerazione 215 pazienti affetti da fibromialgia associata a depressione, la cui intensità è stata valutata con il Beck Depression Inventory. In funzione del movimento fisico effettuato settimanalmente, i partecipanti sono stati distinti in:
- inattivi;
- insufficientemente attivi;
- attivi.
Questi, in sintesi, gli interessanti risultati:
- i pazienti inattivi presentano un’incidenza più elevata di depressione da moderata a severa (29.1%) e depressione maggiore (25%) rispetto ai pazienti attivi;
- la diversa incidenza della depressione nei pazienti inattivi e attivi è funzione del volume settimanale di attività (p=0.035);
- il livello di depressione correla direttamente con il tasso di sedentarietà;
- i pazienti con depressione severa hanno una probabilità più che triplicata (3.45; 1.23-9.64) di essere fisicamente inattivi rispetto ai pazienti non depressi o lievemente depressi.
Lo studio ha il limite di non distinguere fra tipologie di attività fisica, ma – in positivo – conferma l’importanza del movimento fisico nella prevenzione e cura non solo della fibromialgia, come dimostrato da numerose indagini, ma anche della depressione a questa associata.

top

Parole chiave:
Depressione - Fibromialgia - Sport e movimento fisico

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico