Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

31/05/2016

Dolore vulvare: caratteristiche cliniche e terapie integrate



Responsabile del Servizio di Patologia Vulvare
Ospedale V. Buzzi – ICP – Università di Milano


Intervista rilasciata in occasione del primo expert meeting scientifico-organizzativo del Progetto Vu_NET sul Dolore Vulvare, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 1° aprile 2016


Dolore vulvare: caratteristiche cliniche e terapie integrate

Sintesi del video e punti chiave

Il dolore vulvare colpisce quasi due donne su dieci: si tratta dunque di un disturbo frequente, ma poco dibattuto a livello scientifico e clinico. Per ottimizzarne la diagnosi e la terapia con opportuni protocolli di cura da diffondere a livello nazionale, la nostra Fondazione ha lanciato lo scorso 1° aprile il progetto Vu_NET, di cui sono coordinatori nazionali la professoressa Alessandra Graziottin e il dottor Filippo Murina.
Quali sono i sintomi del dolore vulvare? A che età è più frequente? Quali sono le cure oggi più sperimentate?
In questo video, il dottor Murina illustra:
- come il dolore vulvare possa colpire a qualsiasi età, dall’infanzia alla menopausa;
- le sue caratteristiche cliniche: bruciore, fastidio, irritazione ai genitali esterni, e difficoltà nei rapporti sessuali;
- come nell’80 per cento dei casi il dolore colpisca l’ingresso della vagina, e si parli allora di “vestibolodinia”;
- che cosa accade alle terminazione nervose e alla muscolatura pelvica delle donna colpite da questo disturbo;
- le misure igienico-comportamentali che aiutano a prevenire e a curare il dolore;
- come le terapie possano essere farmacologiche e fisico-riabilitative;
- i farmaci più utilizzati: antidepressivi come l’amitriptilina (in micro-dosi adatte alle finalità antinfiammatorie e analgesiche della terapia); prodotti per la cura della neuroinfiammazione;
- gli interessanti risultati di una recente ricerca che ha confrontato l’efficacia della sola amitriptilina e di una combinazione di questo farmaco con un mix di acido alfalipoico e DHA, a conferma del fatto che la sinergia tra principi attivi che lavorano su target differenti consente di avere una maggiore efficacia nel contrasto dei sintomi;
- come alla base della guarigione stiano in ogni caso una diagnosi corretta e tempestiva, e una terapia razionale e ben modellata sulle caratteristiche cliniche del disturbo.

Realizzazione tecnica di PharmaStar TV

top

Parole chiave:
Dolore vulvare / Vulvodinia - Progetto Vu-NET sul dolore vulvare - Ricerca scientifica - Stili di vita - Terapia del dolore - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream