Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

11/07/2017

Dolore pelvico e vulvare: i fattori intestinali



Policlinico S. Orsola - Malpighi, Università di Bologna


Intervista rilasciata in occasione del corso ECM su “Il dolore vulvare dall’A alla Z : dall'infanzia alla post-menopausa”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 7 aprile 2017


Dolore pelvico e vulvare: i fattori intestinali

Sintesi del video e punti chiave

L’ultraspecializzazione della medicina moderna non tiene conto del fatto che il corpo umano è unitario, che i meccanismi del dolore e dell’infiammazione sono gli stessi nei vari distretti, e che gli organi dialogano fittamente a livello biochimico. In questo contesto, il merito della professoressa Graziottin e della sua Fondazione è quello di promuovere studi interdisciplinari volti a indagare la comune fisiopatologia di molti disturbi. Ed ecco perché un internista che si occupa di apparato digerente, come il professor Vincenzo Stanghellini, contribuisce in misura decisiva a un corso di ginecologia centrato sul dolore vulvare.
In questo video, il professor Stanghellini illustra:
- come l’intestino sia la più grande superficie del corpo umano a contatto con l’esterno (circa 200 metri quadrati), contenga un chilogrammo e mezzo di batteri e giochi un ruolo fondamentale nel metabolismo e nel mantenimento della salute;
- da che cosa è composta la barriera mucosa intestinale, quali sono le sua principali funzioni e che cosa accade agli organi vicini – vescica, vagina, ovaie, tube, vulva – quando non funziona correttamente;
- quali possono essere le conseguenze dell’abuso di antibiotici;
- come le attuali conoscenze mediche consentano di combattere le patologie infiammatorie e caratterizzate da dolore cronico agendo a vari livelli: del contenuto intestinale, della barriera mucosa, del sistema immunitario, dei nervi che connettono l’intestino al sistema nervoso centrale;
- il razionale del ricorso agli psicofarmaci a dosi bassissime;
- come questo approccio integrato possa, nel giro di qualche mese, dare buoni risultati nel 70 per cento dei casi che non rispondono alle terapie tradizionali.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Antibiotici - Antidepressivi - Apparato gastrointestinale - Disturbi gastrointestinali - Dolore pelvico cronico - Dolore vulvare / Vulvodinia - Flora intestinale / Microbiota - Formazione medica - Gastroenterologia - Infezioni - Infiammazione - Salute dell'intestino

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream