Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

31/05/2011

Anoressia: un disturbo che impatta gravemente sulla salute



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


Anoressia: un disturbo che impatta gravemente sulla salute

Sintesi del video e punti chiave

L’anoressia è caratterizzata da una forte restrizione nell’assunzione di alimenti, sia sotto il profilo calorico, sia dal punto di vista della qualità delle sostanze nutritive introdotte nell’organismo. Colpisce soprattutto le ragazze e le giovani donne, e può avere effetti molto gravi sulla salute ginecologica e generale.
Quali sono le conseguenze dell’anoressia per il benessere psicofisico? Perché la restrizione alimentare è dannosa per la salute?
In questo video la professoressa Graziottin illustra:
- perché un’alimentazione insufficiente e/o di scarsa qualità costituisce un terribile stress fisico;
- le principali conseguenze di un’anoressia prolungata, a livello ginecologico, osteo-articolare e cerebrale;
- come il blocco delle mestruazioni e dell’ovulazione possa, nel lungo periodo, ledere la fertilità;
- perché l’amenorrea alla lunga provoca osteoporosi;
- perché i danni sul cervello sono particolarmente gravi e insidiosi.

top

Parole chiave:
Alimentazione - Amenorrea primaria e secondaria - Anoressia - Danni neurobiologici - Disturbi del comportamento alimentare - Ginecologia - Osteopenia - Osteoporosi - Salute femminile

Stampa

© 2011 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream