Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

12/07/2011

Disturbi del comportamento alimentare: l'irregolarità del ciclo espone al rischio di concepimenti indesiderati



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


Disturbi del comportamento alimentare: l'irregolarità del ciclo espone al rischio di concepimenti indesiderati

Sintesi del video e punti chiave

L’irregolarità del ciclo mestruale, tipica di chi soffre di anoressia e bulimia, è un segnale di grande vulnerabilità alle gravidanze fuori programma, e rende praticamente impossibile il ricorso ai metodi contraccettivi cosiddetti “naturali”.
Perché un ciclo irregolare espone al rischio di concepimenti indesiderati? Quali sono le forme di disturbo del comportamento alimentare (DCA) più pericolose da questo punto di vista?
In questo video la professoressa Graziottin illustra:
- come in un ciclo molto variabile l’ovulazione possa avvenire in qualunque momento, vanificando l’affidabilità di metodi contraccettivi basati unicamente sulla precisa previsione di questo evento;
- le forme di DCA in cui si riscontrano maggiormente anomalie del ciclo, irregolarità ovulatorie e concepimenti indesiderati: bulimia, anoressia borderline, bulimia alternata ad anoressia (“psicoplasticità”).

top

Parole chiave:
Anoressia - Bulimia nervosa - Concepimento - Disturbi del comportamento alimentare - Disturbi mestruali e catameniali - Ginecologia

Stampa

© 2011 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream