Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

26/12/2013

L'impegno medico ed etico della Fondazione: due donne si complimentano con noi


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano


Questa settimana pubblichiamo le brevi lettere di due donne che si complimentano per l’attività scientifica e divulgativa del nostro sito.


“Gentile dottoressa Graziottin, da alcuni mesi sono iscritta alla sua newsletter. Ho 58 anni e leggo sempre le sue interessanti notizie. Le auguro buone feste”.
Silvana S.

top

Gentile Silvana, ricambio di cuore i suoi gentili auguri e la ringrazio molto per la stima con cui mi segue. Che il 2014 sia luminoso e felice per lei e i suoi cari!
Alessandra Graziottin

top

“Sono onorata di poterle scrivere. Le faccio i complimenti per come aiuta le donne nel loro dolore oscuro. Sono affetta da vulvodinia e disturbi alla vescica dovuti a diatermocoagulazione, cistiti emorragiche, una Candida non curata bene e recidiva, episiotomie. Questa terribile malattia mi è stata diagnosticata dopo un calvario durato sette anni, in cui passavo da un medico all’altro senza risolvere nulla. Adesso sto meglio, ma il problema è la Candida che torna tutti i mesi dando dei tamponi negativi. Sono sicura che si tratta di Candida, ma non capisco perché il tampone sia negativo. Il medico non mi vuole dare nessuna cura, dato che i tamponi sono negativi... E’ forse un’infiammazione cronica provocata dalle infezioni precedenti? Cosa posso fare per stare meglio? Che cura mi consiglia? Cordiali saluti e ancora grazie per ciò che fa per noi!”.
Erica B.

top

Gentile Erica, la ringrazio per le cortesi espressioni di stima. La vestibulodinia/vulvodinia è causata anche da una reazione immunoallergica agli antigeni della Candida: questo spiega perché i tamponi possano essere negativi ma i sintomi siano tipici di una Candida, con l’eccezione della leucorrea “a ricotta” che è invece assente, proprio perché non si tratta di una infezione con aumento significativo della Candida, ma di una reazione immunoallergica eccessiva anche a quantità minime di antigeni fungini. Questo avviene con lo stesso meccanismo per cui gli asmatici hanno crisi respiratorie anche gravi per pollini che lasciano gli altri, che non hanno reazioni immunoallergiche, in perfetto benessere.
L’obiettivo è dunque ridurre, almeno parzialmente, questa iper-reattività, agendo sui fattori predisponenti, precipitanti e di mantenimento. Preferirei vederla una volta per integrare la terapia che sta facendo con le opportune misure anti Candida. Un caro saluto e molti auguri!
Alessandra Graziottin

top

Parole chiave:
Candida / Candida recidivante - Divulgazione scientifica - Dolore vulvare / Vulvodinia - Rapporto medico-paziente

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico