Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

23/10/2017

Dolore vulvare e dolore pelvico cronico


Graziottin A.
Dolore vulvare e dolore pelvico cronico
Graziottin A. Murina F. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Il dolore vulvare dall'A alla Z: dall'infanzia alla post-menopausa", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 7 aprile 2017, p. 28-38


Il dolore vulvare, la dispareunia introitale associata e il dolore pelvico cronico continuano a rappresentare una sfida per i ricercatori e i clinici a causa della loro natura eterogenea, multisistemica e multifattoriale, specialmente nella sua causa più comune in età fertile: la vestibolite vulvare. Un punto essenziale è la diagnosi della sua organicità senza limitarsi a considerare il dolore come psicogeno.
Le strategie terapeutiche dovrebbero basarsi su un approccio di tipo fisiopatologico e non più solamente limitarsi alla cura del corteo sintomatologico. Il ginecologo, o il sessuologo medico con formazione ginecologica, possono dare al dolore vulvare, sessuale e pelvico il suo pieno significato clinico solo attraverso un’accurata anamnesi e un rigoroso esame obiettivo attento a descrivere nei dettagli la “mappa del dolore”, che correla perfettamente con le diverse eziologie biologiche.

top

Parole chiave:
Anamnesi - Cistite interstiziale - Diagnosi differenziale - Dispareunia femminile - Dolore neuropatico - Dolore pelvico cronico - Dolore vulvare - Vulvodinia - Endometriosi - Infiammazione - Mastocita - Pavimento pelvico iperattivo - Sindrome del colon/intestino irritabile - Sindrome della vescica dolorosa - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici