Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

29/09/2014

Cistiti e vaginiti recidivanti: il binomio diabolico


Alessandra Graziottin
Cistiti e vaginiti recidivanti: il binomio diabolico
Atti del corso ECM su "Dolore in ostetricia, sessualità e disfunzioni del pavimento pelvico. Il ruolo del ginecologo nella prevenzione e nella cura", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 6 giugno 2014, p. 43-54


Vaginiti e cistiti recidivanti costituiscono un problema di salute pesante per la donna e la coppia. Costituiscono rispettivamente fino al 30% della richiesta di consultazione ginecologica e di urologia femminile.
Il medico capace di visione integrata può aiutare la donna a superare in modo efficace e definitivo questo “binomio diabolico”. Deve tuttavia superare il minimalismo terapeutico della prescrizione antibiotica ripetuta e/o prolungata, per integrare nel proprio stile diagnostico e terapeutico una visione clinica capace di profondità di lettura fisiopatologica, di integrazione efficace con i colleghi di altre specialità, e condividere con la donna e con la coppia una visione del percorso terapeutico capace di motivarli ad una rigorosa aderenza al progetto di salute disegnato insieme.

top

Parole chiave:
Biofilm patogeno - Cistite / Cistite recidivante - D-Mannosio - Lattobacilli - Lattoferrina - Mirtillo rosso - N-acetilcisteina - Probiotici - Vaginite / Vaginite recidivante

Stampa

© 2014 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici