Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

25/01/2013

Vestibolite vulvare, che gioia stare bene dopo tanti anni!




Sono una giovane donna under 30, e per 6 anni ho convissuto con periodici fastidi e dolori alla zona vaginale. Fastidi e dolori che ho provato a ridurre mettendo a frutto i generici consigli della mia precedente ginecologa (creme e lavande vaginali, uso di biancheria bianca): ma nonostante ciò nulla cambiava; anzi, la situazione peggiorava. A un certo punto ho dovuto rinunciare al nuoto, perché i tessuti sintetici del costume mi provocavano doloro e prurito. Mi sono rovinata numerose vacanze, per il dolore che provavo. E anche la vita sessuale ne ha risentito… Nel frattempo, mi sentivo sempre più frustrata perché non sapevo che cosa avevo e come guarire.
Poi un giorno ho trovato in treno una rivista, “Ok Salute”, che parlava di dolore femminile: e ho scoperto che esistevano malattie di cui non avevo mai sentito parlare, fra cui la vestibolite vulvare. Incuriosita ho letto l’articolo, in cui si parlava di sintomi e diagnosi, e dei professionisti che si occupano di queste patologie.
Così sono entrata in contatto con la professoressa Graziottin, che ha finalmente diagnosticato il problema di cui soffrivo – proprio una vestibolite vulvare – e in tre mesi mi ha guarita con una terapia medica, nuovi stili alimentari e molta fisioterapia.
Adesso finalmente la mia vita è cambiata: sono più consapevole dei problemi legati al dolore femminile e ne parlo con le mie amiche, perché diffondere la conoscenza di queste malattie è importantissimo per evitare ad altre donne di soffrire inutilmente per lunghi anni.
Silvia M.

top

Parole chiave:
Alimentazione - Dolore cronico - Fisioterapia - Ginecologia - Terapia medica - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico