Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

28/04/2016

Trattamento dell'endometriosi profonda: ruolo della terapia ormonale


Somigliana E, Busnelli A, Benaglia L, Viganò P, Leonardi M, Paffoni A, Vercellini P.
Postoperative hormonal therapy after surgical excision of deep endometriosis
Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol. 2016 Apr 1. pii: S0301-2115(16)30120-8. doi: 10.1016/j.ejogrb.2016.03.030. [Epub ahead of print]


Discutere l’utilità della terapia ormonale a lungo termine per la prevenzione delle recidive di endometriosi profonda nelle donne già sottoposte a un primo intervento chirurgico: è questo l’obiettivo dell’articolo di Paolo Vercellini, Edoardo Somigliana e collaboratori, dell’Università degli Studi di Milano.
La gestione clinica delle donne affette da endometriosi peritoneale profonda è tuttora controversa. Il dibattito scientifico, in particolare, verte sul ruolo della terapia ormonale e della chirurgia, e su quali siano le tecniche chirurgiche più efficaci. In questo contesto, i rischi connessi a un secondo intervento chirurgico rendono prioritaria la prevenzione farmacologica delle recidive.
Molti studi hanno dimostrato che la terapia ormonale adiuvante di breve termine – ossia nell’ordine dei 3-6 mesi – è di limitata o nulla efficacia in generale, e in particolare nella prevenzione delle recidive di endometriosi peritoneale profonda.
Altri studi, per contro, attestano l’efficacia della terapia ormonale di lungo termine. E anche se le evidenze in questo senso sono ancora migliorabili, gli Autori sostengono con decisione l’opportunità di questo tipo di terapia, soprattutto in considerazione delle molteplici complicanze e comorbilità che, anche dopo l’intervento chirurgico, caratterizzano in negativo l’endometriosi profonda.
E’ stato infatti dimostrato che la terapia ormonale a lungo termine, in particolare, protegge la donna dalla formazione di nuovi endometriomi, dalle lesioni peritoneali superficiali, dal dolore pelvico cronico e dal dolore mestruale (dismenorrea). Per questo motivo, andrebbe tenuta nella massima considerazione del processo decisionale relativo alle cure a lungo termine di questa malattia.

top

Parole chiave:
Chirurgia ginecologica - Endometriosi - Terapia ormonale

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico