Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

18/10/2010

Simposio su "La contraccezione che ascolta la donna" - Obiettivi di apprendimento


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


Dal 14 al 17 novembre 2010 si terrà a Milano l’86° Congresso Nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), di cui la professoressa Alessandra Graziottin è co-presidente.
In sinergia con SIGO (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia) e AOGOI (Associazione degli Ostetrici e dei Ginecologi Ospedalieri Italiani) prosegue la pubblicazione anche su questo sito degli obiettivi di apprendimento delle letture della professoressa Graziottin e di altri relatori, dei corsi e delle sessioni congressuali.


Premessa

La contraccezione orale (CO) è ancora poco usata, in Italia, attestandosi sul 16,3%, rispetto ai Paesi del Nord Europa, dove raggiunge punte del 42%, come in Olanda, distanziando l’Italia dal resto d’Europa. La scarsa attenzione alle esigenze della donna è uno dei fattori che riducono il ricorso alla contraccezione ormonale. Purtroppo questo aspetto è ancora oggi molto trascurato nella pratica clinica. Prevale infatti la tendenza a scegliere un contraccettivo e a prescriverlo in modo standardizzato. Di converso, l’attenzione alle motivazioni – contraccettive e terapeutiche – della donna alla scelta contraccettiva potrebbe aumentare la personalizzazione del metodo, da scegliere “su misura” come un vestito, con crescita parallela di utilizzo e soddisfazione d’uso.

top

Obiettivi di apprendimento

1. Usare un format inedito – il video-forum – per facilitare l’identificazione delle principali tipologie di donna, con diverse esigenze contraccettive.
2. Affrontare in modo dinamico la CO ponendo sulla donna l’attenzione centrale della scelta decisionale. L’attenzione alla dinamica interattiva medico-donna è finalizzata ad aumentare il senso di partecipazione alla scelta, passando da una dinamica antica di tipo meramente prescrittivo a una maggiore simmetria nella scelta decisionale. L’obiettivo è di passare dalla compliance all’aderenza alla CO.
3. Personalizzare la terapia contraccettiva partendo dall’identikit della donna, con focus sui diversi vantaggi che diversi principi attivi possono offrire, sul fronte sia estrogenico (etinilestradiolo vs estradiolo valerato), sia progestinico (drospirenone e dienogest vs altri progestinici).

Con il contributo educazionale Bayer

top

Parole chiave:
Aderenza - Compliance - Contraccezione / Contraccezione ormonale - Estrogeni - Ginecologia - Progesterone / Progestinici - Rapporto medico-paziente - Terapia contraccettiva

Stampa

© 2010 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico