Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

18/04/2013

Quality of life and emotional functioning in youth with chronic migraine and juvenile fibromyalgia


Kashikar-Zuck S, Zafar M, Barnett KA, Aylward BS, Strotman D, Slater SK, Allen JR, Lecates SL, Kabbouche MA, Ting TV, Hershey AD, Powers SW.
Quality of life and emotional functioning in youth with chronic migraine and juvenile fibromyalgia
Clin J Pain. 2013 Feb 26. [Epub ahead of print]


Valutare l’impatto sociale, emotivo e scolastico del dolore cronico in età adolescenziale e preadolescenziale: è l’obiettivo dello studio di S. Kashikar-Zuck e collaboratori, delle divisioni di Medicina comportamentale e Psicologia clinica, Neurologia e Reumatologia pediatrica del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center, e del dipartimento di Pediatria dell’Università di Cincinnati, in Ohio, Stati Uniti.
Gli studi precedenti, osservano gli Autori, presentano due limiti:
- coinvolgono un campione numericamente molto ristretto di ragazzi e ragazze;
- si concentrano su una singola condizione caratterizzata da dolore, oppure su più patologie, ma senza distinzioni analitiche.
Di conseguenza, non è facile ricavare da tali studi un’analisi accurata delle somiglianze e delle differenze nell’impatto che tali patologie producono sui pazienti.
Il team interdisciplinare di Cincinnati ha preso in considerazione due patologie distinte – l’emicrania cronica pediatrica e la fibromialgia giovanile – e le ha confrontate in termini di caratteristiche del dolore, impatto sulla qualità della vita, implicazioni per le relazioni sociali e il rendimento scolastico.
Questo, in sintesi, il metodo seguito:
- sono stati combinati e studiati i dati provenienti dallo studio di due gruppi relativamente ampi di pazienti di età compresa fra i 10 e i 18 anni: 153 affetti da emicrania cronica e 151 da fibromialgia;
- sono stati misurati l’intensità del dolore, la qualità della vita (con il test Pediatric Quality of Life- PedsQL), i sintomi depressivi (tramite il Children’s Depression Inventory) e i sintomi d’ansia (con l’Adolescent Symptom Inventory-4, Anxiety subscale);
- le misurazioni sono state effettuate con la partecipazione dei ragazzi e dei loro genitori;
- i dati sono stati infine analizzati a livello statistico, e corretti per sesso ed età.
I risultati indicano come i ragazzi e le ragazze con fibromialgia presentino più forti sintomi di ansia e depressione, e una minore qualità di vita in ogni ambito. Fra i ragazzi e le ragazze con emicrania cronica, i punteggi sono complessivamente migliori, ma il rendimento scolastico rappresenta un’area critica.
Lo studio ha quindi il merito di dimostrare come:
- il dolore pediatrico sia una precisa realtà biologica e non vada mai sottovalutato;
- i relativi sintomi non vadano ascritti a imprecisati fattori psicologici, e tantomeno a pigrizia e svogliatezza, soprattutto in ambito scolastico;
- esistano importanti differenze in due fra le più importanti patologie pediatriche caratterizzate da dolore: l’emicrania cronica e la fibromialgia;
- i/le pazienti con fibromialgia richiedano un più complesso intervento multidisciplinare.

top

Parole chiave:
Emicrania cronica pediatrica - Fibromialgia giovanile - Qualità della vita

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico