EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Mutilazioni genitali femminili: linee guida della International Continence Society

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
18/07/2019

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Payne CK, Abdulcadir J, Ouedraogo C, Madzou S, Kabore FA, De EJ; Ethics Committee if the International Continence Society.
International continence society white paper regarding female genital mutilation/cutting
Neurourol Urodyn. 2019 Feb; 38 (2): 857-867. doi: 10.1002/nau.23923. Epub 2019 Jan 25
Illustrare le dichiarazioni e le linee guida contenute nel White Paper pubblicato dal Comitato Etico della International Continence Society (ICS) in tema di mutilazioni genitali femminili: è questo l’obiettivo del lavoro coordinato da Christopher K. Payne e Jasmine Abdulcadir, ed espressione della Stanford University Medical School (Stati Uniti), del Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia degli University Hospitals di Ginevra (Svizzera), del Centre Hospitalier Universitaire di Bogodogo (Burkina Faso), del Pole Femme Mere Enfants di Angers (Francia), del Dipartimento di Urologia dell’Università di Ouagadougou (Burkina Faso) e del Massachusetts General Hospital di Boston (Stati Uniti).
Si definisce “mutilazione genitale” la rimozione parziale o totale dei genitali femminili esterni per ragioni non terapeutiche, ma rituali. Si tratta di una pratica da combattere a tutti i livelli, e il White Paper della International Continence Society (ICS) intende contribuire al raggiungimento di questo obiettivo.
La ICS persegue la cura rispettosa e basata sull’evidenza  delle donne e delle ragazze sottoposte a mutilazione genitale, sulla base delle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per la gestione delle complicanze cliniche di questa pratica.
Il White Paper, in particolare, approfondisce le problematiche legate all’incontinenza urinaria, alle infezioni, ai disturbi dello svuotamento vescicale, ai disturbi sessuali, al dolore pelvico cronico e ai traumi ostetrici – e prende una posizione decisa contro le mutilazioni genitali.
Comprendere i fattori etici, socioculturali, medici e chirurgici che caratterizzano le mutilazioni genitali femminili è di importanza centrale per prendersi cura di queste donne, e per mettere in atto efficaci strategie di prevenzione.

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter