Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

07/03/2019

Mutilazioni genitali femminili: conseguenze psicosessuali e benefici della chirurgia ricostruttiva


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Buggio L, Facchin F, Chiappa L, Barbara G, Brambilla M, Vercellini P.
Psychosexual consequences of female genital mutilation and the impact of reconstructive surgery: a narrative review
Health Equity. 2019 Feb 20;3(1):36-46. doi: 10.1089/heq.2018.0036. eCollection 2019


Fornire una panoramica delle conseguenze a lungo termine prodotte sulla salute dalle mutilazioni genitali femminili (Female Genital Mutilation, FGM), con particolare attenzione alla sfera psicosessuale e all’impatto della chirurgia ricostruttiva: è questo l’obiettivo dello studio italiano coordinato da Paolo Vercellini, della Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico di Milano.
La ricerca è stata condotta individuando su PubMed le migliori evidenze pubblicate in inglese.
Questi, in sintesi, i risultati:
- le donne che hanno subito una FGM hanno una maggiore probabilità di sviluppare disturbi psicologici come fobie, il disturbo post traumatico da stress, vari livelli di ansia, somatizzazioni e una bassa auto-stima;
- molti studi documentano che le donne sottoposte a FGM hanno una funzione sessuale compromessa;
- in particolare, queste donne hanno una maggiore difficoltà di eccitazione fisica;
- la chirurgia ricostruttiva può essere di grande aiuto a livello di funzione sessuale e di immagine corporea;
- tuttavia, gli studi prospettici sui benefici della chirurgia sono limitati.
In conclusione:
- benché sia chiaro che le FGM possono provocare conseguenze devastanti a breve e lungo termine, abbiamo ancora pochi dati clinici di elevata qualità;
- per migliorare le linee guida basate sull’evidenza e potenziare le terapie, è necessario conoscere meglio le complicanze psicosessuali delle FGM;
- la gestione delle terapie richiede il coinvolgimento di team multidisciplinari in grado di affrontare tutte le implicazioni del trauma subito.

top

Parole chiave:
Chirurgia ginecologica - Disturbi sessuali femminili - Mutilazioni genitali femminili - Ricostruzione clitoridea

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico