EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Candida recidivante: diagnosi e terapia

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
11/07/2016
F. Murina A. Graziottin
Candida recidivante: diagnosi e terapia
Atti del corso ECM su "La donna e il dolore pelvico: da sintomo a malattia, dalla diagnosi alla terapia", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 16 novembre 2012, p. 73-79
La candidiasi vulvovaginale recidivante costituisce un’infezione frustrante e invalidante per la donna e per l’intimità di coppia, e una sfida terapeutica per il ginecologo. Terapie farmacologiche e riabilitative del pavimento pelvico ben effettuate consentono di ridurre in modo efficace e sostenuto le recidive.
L'articolo fornisce gli elementi per porre una corretta diagnosi, analizzando in modo critico le caratteristiche clinico-laboratoristiche connesse alla malattia. Inoltre illustra gli obiettivi del programma terapeutico ed i più aggiornati schemi di trattamento.

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter