EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Anosmia da Covid: una minaccia per il rapporto mamma-bambino

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin

Anosmia da Covid: una minaccia per il rapporto mamma-bambino

31/08/2021

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Sintesi del video e punti chiave

L’olfatto ha un’importanza fondamentale per il rapporto con se stessi, la relazione di coppia e l’attaccamento affettivo tra mamma e bambino. Il Covid può compromettere questo importante canale sensoriale anche per molti mesi: se la donna sta per partorire o è in puerperio, il disagio nei confronti del neonato può essere intenso, e richiedere urgenti contromisure.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- come l’olfatto sia un senso arcaico indispensabile alla vita affettiva e emotiva;
- le basi olfattorie dell’attrazione sessuale;
- la funzione che l’olfatto svolge nel rapporto mamma-bambino e nella capacità della donna di riconoscere il proprio piccolo anche fra molti neonati;
- il vissuto delle madri colpite da Covid e private dell’olfatto proprio nei mesi cruciali del puerperio;
- perché il problema tende a risolversi con la ricomparsa del ciclo al termine dell’allattamento;
- i più efficaci aiuti farmacologici: acido alfa-lipoico, palmitoiletanolamide;
- in che modo l’evocazione mentale degli odori e dei profumi può stimolare la neuroplasticità e accelerare la guarigione.

Realizzazione tecnica di Monica Sansone
Sullo stesso argomento per professionisti
Sullo stesso argomento per pazienti

Il dolore e la spiritualità

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter