Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

20/12/2019

Vestibolite vulvare: non arrendiamoci al dolore, ma affidiamolo nelle giuste mani


Le vostre lettere alla nostra redazione


Sono in cura dalla professoressa Graziottin da soli sei mesi, e la mia vita è decisamente cambiata. Mi sono presentata da lei in grave astenia, con una storia quasi ventennale di dolori vulvari, soprattutto durante i rapporti, e cistiti recidivanti.
Ho appreso dalla professoressa che avevo non solo una vestibolite vulvare ma, nonostante la mia età, anche un inizio di osteoporosi e una grave carenza di vitamina D. Ricordo di essere scoppiata a piangere davanti a lei: una diagnosi finalmente, ma anche la certezza di essere compresa, di non essere più sola con il mio dolore e gli inutili antibiotici.
Seguo alla lettera le sue prescrizioni che includono ormoni, integratori, creme e ovuli, ma soprattutto ho imparato a prendermi cura di me con uno stile di vita più sportivo.
Sono stata al controllo poche ore fa: va sempre meglio, la terapia funziona. Sono tornati il sorriso e la voglia di fare, un traguardo importante che condivido con i miei bambini.
A chi è nella mia stessa situazione, a chi si ritrova in qualcosa che ho raccontato, consiglio di non arrendersi al dolore, di non dissimularlo, di non entrare nella spirale della rassegnazione. Il dolore non è normale, va affidato nelle giuste mani perché sia curato su tutti i fronti necessari.

top

Parole chiave:
Cistite recidivante - Dispareunia - Dolore ai rapporti - Osteoporosi - Rapporto medico-paziente - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata - Vitamina D

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico