Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

23/02/2012

Vestibolite vulvare, la terapia vincente è un mix di interventi



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano


“Ho 28 anni, e dopo mesi di dolore ai rapporti, perdite di sangue ogni volta che ci provo e mille esami, forse hanno scoperto cosa posso avere: una vestibolite vulvare. Ma ora che so quale potrebbe essere il problema, come lo risolvo? La mia ginecologa propone una serie di dieci sedute di “Tens”, una cura che non ho capito bene che cosa sia, ma che pare sia molto utile. Ho altre alternative? Aiutatemi... Non posso più dire al mio ragazzo di aspettare, perché ho sempre male”.
V.G.

top

Gentile amica, se la diagnosi di vestibolite vulvare è corretta, la cura prevede:
- stili di vita appropriati (spesso da modificare rispetto a quelli abituali);
- una terapia farmacologica prescritta dal medico, a base di antimicotici, miorilassanti e modulatori dell’iperattività dei mastociti, le cellule che all’interno del nostro sistema immunitario dirigono le reazioni infiammatorie;
- una terapia riabilitativa – la TENS, appunto – per rilassare il pavimento pelvico.
Per maggiori dettagli sulle terapie, le consiglio di leggere le schede mediche sulla vestibolite vulvare disponibili su questo sito. Le auguro di cuore una rapida e completa guarigione.

top

Parole chiave:
Dispareunia - Dolore ai rapporti - Fisioterapia - Ginecologia - Stili di vita - Terapia medica - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2012 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico