Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

09/01/2014

Fibromialgia e stanchezza cronica: perché con il tempo possono peggiorare


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano


“Soffro di stanchezza cronica e fibromialgia primaria. Ho notato che il dolore peggiora, la vista decade velocemente. Il braccio sinistro ha perso forza e così pure la gamba destra. Diagnosticata nel 2007, vedo che peggiora di anno in anno. Ma ora in pochi mesi ho avuto un crollo peggiore. Domanda: è degenerativa? Grazie”.
Monica M.

top

Gentile Monica, quanti anni ha? Quanto pesa e quanto è alta? Fa movimento fisico quotidiano?
Il peggioramento della sindrome da stanchezza cronica e fibromialgia può avere almeno tre cause:
1. aumento dell’infiammazione associato a queste patologie: più si è infiammati, più il dolore aumenta;
2. squilibri ormonali: approfondire questo aspetto è essenziale;
3. sovrappeso e scarso movimento fisico (anche se è difficile farlo in casi come il suo, ma difficile non significa impossibile!).
Alcuni sintomi che lei descrive, tuttavia, mi fanno pensare anche alla comparsa di altre cause, che potrebbero essere in comorbilità o del tutto indipendenti.
Intuisco la gravità dei suoi sintomi e condivido la sua preoccupazione. Per questo le consiglio un approfondimento specialistico molto accurato e aperto, come dicevo, anche alla diagnosi di fattori causali diversi dalle due patologie di cui soffre.
Per una diagnosi più precisa e le cure più appropriate è indispensabile una valutazione clinica completa.
Un cordiale saluto e molti auguri davvero di cuore.

top

Parole chiave:
Dolore cronico - Fatigue - Fibromialgia - Stanchezza cronica

Stampa

© 2014 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico