Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

06/03/2008

Vulvodynia: a state-of-the-art consensus on definitions, diagnosis and management


Bachmann G. Rosen R. Pinn V. Utian W. Ayers C. Basson R. Binik Y. Brown C. Foster D. Gibbons J. Goldstein I. Graziottin A. Haefner H. Harlow B. Kellogg Spadt S. Leiblum S. Masheb R. Reed B. Sobel J. Veasley C. Wesselmann U. Witkin S.
Vulvodynia: a state-of-the-art consensus on definitions, diagnosis and management
J Reprod Med. 2006 Jun; 51(6): 447-456


Vulvodynia is a prevalent and highly distressing disorder, with major consequences for interpersonal and psychologic well-being. The meeting on which this article is based was held in October 2004 in association with the Third Annual Meeting of the International Society of Women's Sexual Health. The areas that were addressed included the definition of vulvodynia, comorbid conditions, disease progression, diagnosis and workup of the patient, clinical management and reasearch needs.

Per gentile concessione del Journal of Reproductive Medicine ®, Inc.

top

Parole chiave:
Amitriptilina - Depressione - Dispareunia femminile - Disturbi sessuali con dolore - Disturbi sessuali femminili - Dolore neuropatico - Dolore nocicettivo - Fattore di crescita dei nervi (NGF) - Ginecologia - Mastocita - Pavimento pelvico iperattivo - Riabilitazione - Terapia antalgica - Terapia comportamentale - Vestibolectomia - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2008 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici