Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

28/07/2008

Stipsi e disfunzioni sessuali femminili: ruolo e funzione del proctologo


Graziottin A.
Stipsi e disfunzioni sessuali femminili: ruolo e funzione del proctologo
GynecoNews - Sezione di "Menopausa e contraccezione: interazioni con il pianeta donna", SMM Scientific Multimedia, Milano, 2, 2006, pag. 10-14


Il setto retto-vaginale può essere considerato una “struttura-barriera” che separa clinicamente il proctologo e/o gastroenterologo dal ginecologo, con importanti ripercussioni nella pratica ambulatoriale quotidiana e nell’indagine scientifica. Patologie dell’ano-retto e patologie ginecologiche o sessuali sono spesso presenti nella singola donna.
La situazione più frequente è rappresentata dalla stipsi cronica da disfunzione motoria del colon, da disfunzione ano-rettale e da alterazioni psico-comportamentali. La stasi fecale può ripercuotersi a livello ginecologico, urologico e sessuale.
Vaginiti recidivanti, e dismicrobismi complessi responsabili della vaginosi batterica, sono spesso associati a patologie colonproctologiche, sfortunatamente neglette nella pratica clinica corrente, tra cui la stipsi cronica e le emorroidi. Queste ultime tendono a peggiorare in gravidanza, inducendo la donna a portare il sintomo in consultazione proprio al ginecologo.

top

Parole chiave:
Cistite / Cistite recidivante - Colon-Proctologia - Comorbilità - Dispareunia femminile - Emorroidi - Ginecologia - Sessuologia medica - Stipsi - Vaginismo - Vaginite / Vaginite recidivante - Vaginosi batterica - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2008 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici