Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

14/02/2017

Patologie benigne della mammella: perché il ginecologo se ne deve occupare



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Intervista rilasciata in occasione del Corso ECM di aggiornamento sulla diagnosi e il trattamento della patologia benigna della mammella, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 2 dicembre 2016


Patologie benigne della mammella: perché il ginecologo se ne deve occupare

Sintesi del video e punti chiave

La Fondazione Alessandra Graziottin ha recentemente organizzato un corso, a Torino e a Milano, sulla diagnosi e la terapia delle patologie benigne della mammella. L’iniziativa si è rivolta in particolare ai ginecologi, con un razionale supportato da importanti documenti clinici internazionali.
In questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- i contenuti generali della monografia pubblicata nel giugno 2016 dall’American College of Obstetrics and Gynecologists (ACOG) sulla cura delle patologie benigne del seno;
- tre motivi per cui il ginecologo dovrebbe sempre occuparsi della mammella e delle patologie benigne che la possono interessare: il dolore, ciclico o non ciclico, che può suscitare forti timori; la necessità di distinguere le condizioni benigne da quelle maligne; l’importanza di riconoscere le donne ad alto rischio, per le quali è fondamentale mettere in atto misure di più stretta sorveglianza;
- tre fattori, di ambito endocrino, che fanno del ginecologo lo specialista con la maggior competenza sulla salute del seno.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Dolore - Fattori di rischio - Formazione medica - Ginecologia - Patologie benigne della mammella

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream