Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

07/03/2017

Patologie benigne della mammella: il contributo della psicoterapia – Parte 1



Psicoterapeuta, H. San Raffaele Resnati, Milano


Intervista rilasciata in occasione del Corso ECM di aggiornamento sulla diagnosi e il trattamento della patologia benigna della mammella, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 2 dicembre 2016


Patologie benigne della mammella: il contributo della psicoterapia – Parte 1

Sintesi del video e punti chiave

La prevenzione secondaria delle patologie benigne della mammella raggiunge oggi un numero elevato di donne: molte però sfuggono ai controlli ed è quindi indispensabile sensibilizzare ulteriormente le pazienti rispetto all’importanza della diagnosi precoce in tutte le fasi della vita e di un approccio alla visita il più possibile libero da ansia e paura. In questo contesto, la psicoterapia può offrire al medico e alla donna un supporto prezioso.
In questo video, la dottoressa Micheletti illustra:
- come l’attenzione alla diagnosi precoce delle patologie benigne della mammella debba restare alta anche nella stagione della menopausa;
- perché spesso, durante la visita medica, la donna non riesce ad ottenere una risposta soddisfacente a tutte le sue domande e a comprendere pienamente ciò che le viene detto;
- come sia dunque essenziale che il medico identifichi con precisione le pazienti che possono trarre giovamento da una psicoterapia di sostegno;
- l’importanza di creare un setting psicoterapico in cui la donna si senta a proprio agio e libera di parlare delle proprie emozioni, trovando una risposta soddisfacente ai propri dubbi e timori.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Ginecologia - Patologie benigne della mammella - Psicoterapia - Rapporto paziente-paziente

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream