EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Endometriosi: allattare al seno riduce il rischio

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
12/10/2017

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Farland LV, Eliassen AH, Tamimi RM, Spiegelman D, Michels KB, Missmer SA.
History of breast feeding and risk of incident endometriosis: prospective cohort study
BMJ. 2017 Aug 29; 358: j3778. doi: 10.1136/bmj.j3778.
Investigare la correlazione fra allattamento, amenorrea post parto e rischio di endometriosi: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Leslie V. Farland ed espressione della Harvard Medical School di Boston, della University of California a Los Angeles e della Michigan State University a Grand Rapids, Stati Uniti.
La ricerca è stata condotta su 72.394 donne aderenti al Nurses' Health Study II, che avessero avuto una o più gravidanze. Di queste, 3.296 sono risultate affette da endometriosi accertata per via laparoscopica. Per ciascuna gravidanza, sono state rilevate tre variabili:
- la durata dell’allattamento al seno;
- l’esclusività dell’allattamento al seno;
- la presenza di amenorrea post parto.
Questi, in sintesi, i risultati:
- la durata dell’allattamento al seno correla in misura statisticamente significativa con la riduzione del rischio di endometriosi;
- fra le donne che, nella loro vita, hanno allattato per meno di un mese, si sono registrati 453 casi di endometriosi per 100.000 persone-anno, contro i 184 casi registrati fra le donne che hanno allattato per almeno 36 mesi;
- ogni ulteriore trimestre di allattamento riduce dell’8 per cento il rischio di endometriosi (hazard ratio [HR] 0.92, 95% CI, 0.90-0.94; P<0.001), mentre le riduzione del rischio sale al 14 per cento se l’allattamento è esclusivo (HR 0.86, 0.81-0.90; P<0.001);
- le donne che hanno allattato per almeno 36 mesi nel corso della loro vita riproduttiva hanno un rischio di ammalarsi di endometriosi ridotto del 40 per cento rispetto a quelle che non hanno mai allattato (HR 0.60, 0.50-0.72);
- l’effetto protettivo è massimo nelle donne che hanno partorito e allattato nei 5 anni precedenti (P=0.04);
- la correlazione fra allattamento e riduzione del rischio di endometriosi è parzialmente influenzata dall’amenorrea post parto (dal 34 al 57 per cento, nei casi di allattamento esclusivo al seno);
- l’allattamento può dunque essere ulteriormente studiato come fattore comportamentale modificabile nella prevenzione dell’endometriosi.
Parole chiave di questo articolo
Sullo stesso argomento per professionisti

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter