EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Endometriosi: allattare al seno riduce il rischio

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
12/10/2017

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Farland LV, Eliassen AH, Tamimi RM, Spiegelman D, Michels KB, Missmer SA.
History of breast feeding and risk of incident endometriosis: prospective cohort study
BMJ. 2017 Aug 29; 358: j3778. doi: 10.1136/bmj.j3778.
Investigare la correlazione fra allattamento, amenorrea post parto e rischio di endometriosi: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Leslie V. Farland ed espressione della Harvard Medical School di Boston, della University of California a Los Angeles e della Michigan State University a Grand Rapids, Stati Uniti.
La ricerca è stata condotta su 72.394 donne aderenti al Nurses' Health Study II, che avessero avuto una o più gravidanze. Di queste, 3.296 sono risultate affette da endometriosi accertata per via laparoscopica. Per ciascuna gravidanza, sono state rilevate tre variabili:
- la durata dell’allattamento al seno;
- l’esclusività dell’allattamento al seno;
- la presenza di amenorrea post parto.
Questi, in sintesi, i risultati:
- la durata dell’allattamento al seno correla in misura statisticamente significativa con la riduzione del rischio di endometriosi;
- fra le donne che, nella loro vita, hanno allattato per meno di un mese, si sono registrati 453 casi di endometriosi per 100.000 persone-anno, contro i 184 casi registrati fra le donne che hanno allattato per almeno 36 mesi;
- ogni ulteriore trimestre di allattamento riduce dell’8 per cento il rischio di endometriosi (hazard ratio [HR] 0.92, 95% CI, 0.90-0.94; P<0.001), mentre le riduzione del rischio sale al 14 per cento se l’allattamento è esclusivo (HR 0.86, 0.81-0.90; P<0.001);
- le donne che hanno allattato per almeno 36 mesi nel corso della loro vita riproduttiva hanno un rischio di ammalarsi di endometriosi ridotto del 40 per cento rispetto a quelle che non hanno mai allattato (HR 0.60, 0.50-0.72);
- l’effetto protettivo è massimo nelle donne che hanno partorito e allattato nei 5 anni precedenti (P=0.04);
- la correlazione fra allattamento e riduzione del rischio di endometriosi è parzialmente influenzata dall’amenorrea post parto (dal 34 al 57 per cento, nei casi di allattamento esclusivo al seno);
- l’allattamento può dunque essere ulteriormente studiato come fattore comportamentale modificabile nella prevenzione dell’endometriosi.
Parole chiave di questo articolo
Sullo stesso argomento per professionisti
Potrebbero interessarti anche

Flash dalla ricerca medica internazionale

Flash dalla ricerca medica internazionale

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter