Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

07/05/2020

Emicrania: principali comorbilità in funzione dell’intensità e della frequenza degli attacchi


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Buse DC, Reed ML, Fanning KM, Bostic R, Dodick DW, Schwedt TJ, Munjal S, Singh P, Lipton RB.
Comorbid and co-occurring conditions in migraine and associated risk of increasing headache pain intensity and headache frequency: results of the migraine in America symptoms and treatment (MAST) study
J Headache Pain. 2020 Mar 2;21(1):23. doi: 10.1186/s10194-020-1084-y


Valutare la correlazione tra frequenza mensile e intensità dell’emicrania e comorbilità associate: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Dawn C. Buse ed espressione, fra gli altri, dell’Albert Einstein College of Medicine, New York, e della Mayo Clinic a Phoenix, Stati Uniti.
Il lavoro è stato condotto:
- nel contesto del Migraine in America Symptoms and Treatment (MAST) Study, una survey prospettica condotta via web su soggetti colpiti da almeno un attacco di emicrania al mese nei tre mesi precedenti, e soggetti sani;
- su 21 comorbilità cardiovascolari, neurologiche, psichiatriche, respiratorie, dermatologiche, del sonno e con dolore;
- correggendo i dati per le principali variabili demografiche.
Questi, in sintesi, i risultati:
- lo studio ha coinvolto 15.133 casi (73.0% donne, 77.7% di etnia bianca, età media 43 anni) e 77.453 controlli (46.4% donne, 76.8% di etnia bianca, età media 52 anni);
- i soggetti affetti da emicrania hanno una probabilità significativamente maggiore di soffrire di insonnia (OR 3.79 [3.6, 4.0]), depressione (OR 3.18 [3.0, 3.3]), ansia (OR 3.18 [3.0 3.3]), ulcere gastriche e sanguinamenti gastrointestinali (OR 3.11 [2.8, 3.5]), angina (OR 2.64 [2.4, 3.0]) ed epilessia (OR 2.33 [2.0, 2.8]);
- l’intensità del dolore correla maggiormente con patologie infiammatorie (psoriasi, allergie), disturbi psichiatrici (depressione, ansia) e disturbi del sonno (insonnia);
- la frequenza degli attacchi correla con un maggior rischio di comorbilità in generale, e in particolare di ulcere gastriche, sanguinamenti gastrointestinali, diabete, ansia, depressione, insonnia, asma, allergie e febbre da fieno.

top

Parole chiave:
Ansia - Comorbilità - Depressione - Emicrania - Epidemiologia - Insonnia

Stampa

© 2020 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico