EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Emicrania aggressiva: tutti i benefici del movimento fisico

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
«Ho 38 anni e, dopo un’estenuante ricerca in internet, ho scoperto il vostro sito. Soffro di emicrania da quando ero adolescente, in concomitanza dell’ovulazione e delle mestruazioni. Prendo fino a dieci triptani al mese, ho provato mille terapie, ma senza risultato. Vorrei capire se esiste una cura davvero efficace. Vorrei inoltre sapere se i triptani possono influire sull’ovulazione: purtroppo produco pochi follicoli, forse non di qualità sufficiente a permettere la fecondazione. Inoltre ho costantemente la prolattina alta, ma solo nel primo prelievo. Vi ringrazio dell’attenzione».

Emicrania aggressiva: tutti i benefici del movimento fisico

30/09/2022

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

La risposta in sintesi

Gentile amica, il suo racconto evidenzia due importanti fattori predittivi dell’emicrania e della difficoltà di concepire: la forte sensibilità alle fluttuazioni ormonali, che caratterizzano l’ovulazione e la mestruazione; e gli elevati livelli di prolattina, che non solo segnala una pesante vulnerabilità all’ansia, ma è anche nemica dell’ovulazione.
In questo video illustro:
- come la prima cura per l’ansia e il mal di testa sia il movimento fisico quotidiano;
- perché camminare di primo mattino, all’aria aperta e alla luce naturale, favorisce il sonno, riduce lo stress e ottimizza la funzionalità ovarica;
- che cosa è, in particolare, il master clock, e quali funzioni svolge per il nostro benessere;
- le potenzialità dei nuovi farmaci biologici per la cura delle forme di emicrania refrattarie alle terapie tradizionali.

Realizzazione tecnica di Monica Sansone
Sullo stesso argomento per professionisti

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter