EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Cistite interstiziale: impatto sul decorso della gravidanza. Uno studio canadese

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
Cistite interstiziale: impatto sul decorso della gravidanza. Uno studio canadese
22/07/2021

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Commento a:
Khojah MI, Badeghiesh AM, Ismail S, Baghlaf HA, Almamlouk N, Dahan NH.
Interstitial cystitis/bladder pain syndrome’s correlations with pregnancy and neonatal outcomes: a study of a population database
J Urol. 2021 May 25;101097JU0000000000001875. doi: 10.1097/JU.0000000000001875. Online ahead of print
Valutare l’impatto della sindrome della cistite interstiziale sull’andamento della gravidanza: è questo l’obiettivo dello studio di Mohammad Khojah e collaboratori, della McGill University di Montréal, Canada. Le strutture accademiche coinvolte nell’iniziativa sono il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia, e il MUHC Reproductive Centre.
Lo studio, retrospettivo, è stato condotto su 9.095.995 gestazioni registrate nel Nationwide Inpatient Sample Database. La cistite interstiziale è stata diagnosticata in 793 donne ed è apparsa correlata a un maggiore rischio di:
- ipertensione gestazionale (AOR 1.57, 95% CI 1.21-2.05);
- preeclampsia (AOR 2.06, 95% CI 1.47-2.87);
- parto pretermine (AOR 1.63, 95% CI 1.23-2.17);
- rottura prematura delle membrane (AOR 2.18, 95% CI 1.25-3.79);
- corioamnionite (AOR 2.05, 95% CI 1.24-3.37);
- indicazione al parto cesareo (AOR 1.57, 95% CI 1.32-1.88);
- infezioni materne (AOR 2.19, 95% CI 1.40-3.43);
- tromboembolia venosa profonda (AOR 10.56, 95% CI 3.37-33.09).
Saranno necessari studi prospettici per confermare questi risultati, ma sin da ora si può ipotizzare che le problematiche ostetriche rilevate debbano essere poste in correlazione con lo stato di infiammazione cronica e con le gravi lesioni anatomiche che caratterizzano la cistite interstiziale.
Potrebbero interessarti anche

Flash dalla ricerca medica internazionale

Flash dalla ricerca medica internazionale

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter