Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

02/05/2016

Infiammazione e dolore vescicale


D. Grassi
Infiammazione e dolore vescicale
Atti del corso ECM su "La donna e il dolore pelvico: da sintomo a malattia, dalla diagnosi alla terapia", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 16 novembre 2012, p. 21-30


La sindrome della vescica dolorosa/cistite interstiziale è una patologia complessa e invalidante, in cui la cronicizzazione dello stato infiammatorio vescicale si associa a dolore vescicale cronico, alterazioni progressive della citoarchitettura della vescica e sostituzione progressiva del parenchima sano ed elastico con un tessuto cicatriziale progressivamente rigido che compromette le funzioni vescicali, oltre a determinare un dolore che dalla vescica può estendersi agli organi vicini.
Questa sindrome richiede rigore diagnostico e approccio terapeutico multidisciplinare, specialmente quando si vogliano affrontare in parallelo le molteplici comorbilità.

top

Parole chiave:
Cistite interstiziale - Dolore pelvico cronico - Infezioni - Infiammazione - Mastocita - Sindrome della vescica dolorosa - Sintomi del basso tratto urinario (LUTS) - Urologia

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici