Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

18/08/2008

Sexual pain disorders in adolescents


Graziottin A.
Sexual pain disorders in adolescents
Proceedings of the 12th World Congress of Human Reproduction, International Academy of Human Reproduction, Venice, March 10-13, 2005
CIC Edizioni Internazionali, Roma, p. 434-449, 2005


The sexual pain disorders included in different editions of the Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-III-R 1987; DSM-IV-TR, 2000) are dyspareunia and vaginismus. Both these clinical entities have undergone intense scrutiny and international discussion in the more recent years. The key issues of current controversies will be summarized, to give the reader an updated perspective. At the same time, the focus of this paper will be on the pathophysiology of dyspareunia and vulvar vestibulitis, a subset of vulvodynia, which is one of the leading causes of sexual pain disorders in adolescents. Special attention will be devoted to current research on predictors of vulvodynia in this younger cohort. The aim is to discuss key practical issues relevant for the clinician, working with adolescents, in his/her daily practice.


Per gentile concessione di CIC Edizioni Internazionali

top

Parole chiave:
Adolescenti e giovani - Dispareunia femminile - Disturbi sessuali con dolore - Esame obiettivo medico - Rapporto medico-paziente - Vaginismo - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2008 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici