Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

31/10/2013

Surgical versus low-dose progestin treatment for endometriosis-associated severe deep dyspareunia II: effect on sexual functioning, psychological status and health-related quality of life


Vercellini P, Frattaruolo MP, Somigliana E, Jones GL, Consonni D, Alberico D, Fedele L.
Surgical versus low-dose progestin treatment for endometriosis-associated severe deep dyspareunia II: effect on sexual functioning, psychological status and health-related quality of life
Hum Reprod. 2013 May; 28 (5): 1221-30. doi: 10.1093/humrep/det041. Epub 2013 Feb 26.


Quali effetti producono il trattamento chirurgico e la terapia progestinica sulla dispareunia profonda severa associata a endometriosi, in termini di funzione sessuale, condizioni psicologiche e qualità della vita? E’ la domanda che si pongono Paolo Vercellini e collaboratori, della Clinica Ostetrica e Ginecologica I (Istituto Luigi Mangiagalli) dell’Università Statale di Milano, in un articolo che completa quello recensito su questo sito lo scorso 24 gennaio (Surgical versus medical treatment for endometriosis-associated severe deep dyspareunia: I. Effect on pain during intercourse and patient satisfaction).
Lo studio colma una lacuna conoscitiva determinata dal fatto che, nella cura della dispareunia da endometriosi, la chirurgia conservativa e le terapie ormonali sono sempre state utilizzate in modo indipendente, producendo quindi risultati non confrontabili.
I ricercatori hanno studiato, con follow up a 12 mesi, gli effetti della chirurgia conservativa in laparoscopia e quelli del noretisterone acetato a basse dosi (2.5 mg/giorno, assunti per via orale) in donne affette da dispareunia profonda persistente o ricorrente dopo un primo intervento chirurgico. In tutto sono state coinvolte 154 donne, lasciate libere di scegliere: 51 hanno deciso di ripetere la chirurgia, 103 hanno scelto il progestinico (4 donne del primo gruppo e 21 del secondo hanno poi abbandonato la sperimentazione per varie ragioni). Le variazioni intervenute nella funzione sessuale, nel benessere psicologico e nella qualità di vita sono state misurate con il Female Sexual Function Index (FSFI), l’Hospital Anxiety and Depression Scale (HADS) e l’Endometriosis Health Profile-30 (EHP-30).
Il Female Sexual Function Index, strutturato in 19 domande, accerta le condizioni sessuali della donna in sei ambiti fondamentali – desiderio, eccitazione, lubrificazione, orgasmo, soddisfazione e dolore – e in totale. L’HADS è un questionario sviluppato per individuare
stati d’ansia e di depressione in pazienti affetti da malattie organiche: lo strumento è composto da due parti con 7 domande ciascuna, una per la valutazione dell’ansia e l’altra per la valutazione della depressione. L’EHP-30, infine, è un questionario composto da 30 domande che accerta gli effetti pratici ed emotivi dell’endometriosi sulla vita quotidiana.
I risultati dello studio indicano come la chirurgia e la terapia progestinica garantiscano benefici sostanzialmente simili a 12 mesi, ma con differenti andamenti temporali. In particolare:
- la chirurgia migliora molto rapidamente i punteggi totali del FSFI, dell’HADS e dell’EHP-30, ma con il tempo i benefici tendono a ridursi un po’;
- con il progestinico, invece, i punteggi aumentano più gradualmente, ma in modo costante e senza successivi peggioramenti;
- a 12 mesi, comunque, non si notano significative differenze fra i due gruppi, se non un punteggio leggermente superiore a favore della chirurgia nel FSFI.
Il limite dello studio consiste nel fatto che:
- i due trattamenti sono stati scelti liberamente, e non assegnati a caso;
- la distribuzione delle partecipanti, di conseguenza, non è risultata bilanciata fra i due gruppi.
In compenso, la possibilità di scegliere il trattamento a cui sottoporsi ne ha certamente ottimizzato i benefici, per ragioni legate alla motivazione personale.
Il risultato complessivo del lavoro è che:
- sia la chirurgia sia il trattamento farmacologico sono valide opzioni per attenuare l’impatto della dispareunia profonda severa, associata a endometriosi, sulla funzione sessuale e la qualità della vita;
- i medici dovrebbero aiutare ogni donna a conoscere bene i pro e i contro delle due alternative, per scegliere quella che meglio si adatta alle sue esigenze.

top

Parole chiave:
Chirurgia ginecologica - Dispareunia femminile - Endometriosi - Funzione sessuale femminile - Noretisterone acetato - Progesterone/Progestinici

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico