Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

24/03/2016

La funzionalità dei muscoli pelvici nelle donne affette da endometriosi profonda


Dos Bispo AP, Ploger C, Loureiro AF, Sato H, Kolpeman A, Girão MJ, Schor E.
Assessment of pelvic floor muscles in women with deep endometriosis
Arch Gynecol Obstet. 2016 Feb 5. [Epub ahead of print]


Valutare la funzionalità dei muscoli del pavimento pelvico, e la prevalenza di spasmi e trigger point, nelle donne affette da endometriosi profonda: è questo l’obiettivo dello studio condotto da Anapaula Dos Bispo e collaboratori, della Division of Chronic Pelvic Pain and Endometriosis presso l’Università Federale di São Paulo, in Brasile.
Lo studio è stato condotto su 104 donne:
- 52 (Gruppo 1, età media 36.4 anni) affette da endometriosi profonda confermata da risonanza magnetica nucleare;
- 52 (Gruppo 2, età media 30.9 anni) senza sintomi di endometriosi.
Di tutte le partecipanti è stata approfondita la storia clinica personale, è stata accertata la presenza di dispareunia e sono state valutate le condizioni del pavimento pelvico.
Dallo studio è emerso che, rispetto al gruppo di controllo, le donne con endometriosi presentano un’incidenza significativamente maggiore di dispareunia profonda (p = 0.010) e di spasmi muscolari (53.9% vs 17.3%, p < 0.001). Non sono invece emerse differenze significative in termini di trigger point (p = 0.153).
Le donne affette da endometriosi profonda hanno dunque un’elevata prevalenza di spasmi muscolari, e ciò può orientare sia la diagnosi precoce del disturbo sia la terapia sintomatica.

top

Parole chiave:
Dispareunia femminile - Endometriosi - Pavimento pelvico iperattivo - Spasmo muscolare

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico