Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

15/06/2017

Depressione post parto: i benefici della supplementazione precoce di ferro


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Sheikh M, Hantoushzadeh S, Shariat M, Farahani Z, Ebrahiminasab O.
The efficacy of early iron supplementation on postpartum depression, a randomized double-blind placebo-controlled trial
Eur J Nutr. 2017 Mar; 56 (2): 901-908. doi: 10.1007/s00394-015-1140-6. Epub 2015 Dec 29


Valutare gli effetti della supplementazione di ferro sulla depressione post parto in donne non anemiche: è questo l’obiettivo dello trial randomizzato in doppio cieco contro placebo condotto da M. Sheikh e collaboratori, del Maternal, Fetal and Neonatal Research Center presso la Tehran University of Medical Sciences, Iran.
La ricerca ha coinvolto 70 donne non anemiche colpite da depressione puerperale. Il trattamento (50 mg di ferro elementare al giorno) è iniziato una settimana dopo il parto. Dopo sei settimane, si è confrontato l’andamento della depressione nei due gruppi, ferro contro placebo.
Questi, in sintesi, i positivi risultati:
- la ferritina è aumentata significativamente nel gruppo trattato con il ferro (p < 0.001), ma non nel gruppo placebo (p = 0.09); il livello mediano è più elevato nel gruppo trattato (78.2 vs 37 mg/dl, p = 0.01);
- il tasso di sideropenia è significativamente diminuito nel gruppo trattato (p = 0.009), ma non nel gruppo placebo (p = 0.4); la prevalenza è più elevata nel gruppo placebo (31.4% vs 8.5%, p = 0.01);
- il punteggio ottenuto sulla Edinburgh Postnatal Depression Scale (EPDS) è significativamente diminuito nel gruppo trattato (p < 0.001), ma non nel gruppo placebo (p = 0.13); il punteggio mediano è più basso nel gruppo trattato (9 vs 12, p = 0.01);
- il tasso di miglioramento della depressione post parto è significativamente più elevato nel gruppo trattato (42.8% vs 20%, p = 0.03);
- al termine delle sei settimane di sperimentazione, la donne i cui sintomi depressivi non erano migliorati avevano una ferritina più bassa (41.8 vs 67 mg/dl, p = 0.03) e una prevalenza più elevata di sideropenia (27.1% vs. 4.5%, p = 0.02) rispetto alle donne che si sentivano meglio.
In conclusione, una supplementazione controllata di ferro produce un effetto significativamente positivo sulla depressione post parto anche nelle donne che, di per sé, non soffrono di una vera e propria anemia conclamata (42.8% in sei settimane): un’indicazione molto importante per il ginecologo e il medico pratico.

top

Parole chiave:
Depressione post parto - Ferritina - Ferro

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico