Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

19/06/2017

Isterectomia per fibromatosi. Perché no


Scrimin F.
Isterectomia per fibromatosi. Perché no
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Fibromatosi uterina, dall'A alla Z", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 21 ottobre 2016, p. 116-121


L’isterectomia è dopo il taglio cesareo l’intervento più diffuso al mondo, ma nonostante questo esistono ancora incertezze relative all’appropiatezza del ricorso a questo intervento.
Nell’affrontare le ragioni del no all’isterectomia verranno focalizzati due aspetti:
- il primo è quello del no ad un intervento che sembrerebbe essere eseguito ancora troppo spesso senza che ve ne sia indicazione precisa;
- il secondo è l’aspetto delle complicanze possibili che, tanto più per un intervento per “patologia benigna“, non possiamo dimenticare.

top

Parole chiave:
Chirurgia ginecologica - Fibromatosi uterina - Isterectomia

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici