EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Isterectomia per fibromatosi. Perché no

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
19/06/2017
Scrimin F.
Isterectomia per fibromatosi. Perché no
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Fibromatosi uterina, dall'A alla Z", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 21 ottobre 2016, p. 116-121
L’isterectomia è dopo il taglio cesareo l’intervento più diffuso al mondo, ma nonostante questo esistono ancora incertezze relative all’appropiatezza del ricorso a questo intervento.
Nell’affrontare le ragioni del no all’isterectomia verranno focalizzati due aspetti:
- il primo è quello del no ad un intervento che sembrerebbe essere eseguito ancora troppo spesso senza che ve ne sia indicazione precisa;
- il secondo è l’aspetto delle complicanze possibili che, tanto più per un intervento per “patologia benigna“, non possiamo dimenticare.
Parole chiave di questo articolo

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter