Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

03/06/2011

Ora so che dalla cistite si può davvero guarire


Le vostre lettere alla nostra redazione


Mie care amiche, non mi piace scrivere lunghe lettere... Così sarò brevissima, ma spero che il mio messaggio di speranza vi arrivi lo stesso, forte e chiaro!
L’inizio dei miei disturbi ginecologici e vescicali – con fastidiosissime cistiti ricorrenti, soprattutto dopo i rapporti intimi – risale a circa sedici anni fa. Da allora ho passato la maggior parte del mio tempo a consultare urologi prima e ginecologi poi, sperimentando svariate terapie a volte molto dolorose. Oltre a questo, ho subìto due interventi alla vescica con risultati molto deludenti, se non quasi nulli, seguiti da momenti di scoraggiamento e depressione molto gravi.
Poi una sera ho ascoltato una trasmissione televisiva in cui una dottoressa parlava proprio del mio problema. Ho riconosciuto in me tutti i sintomi di cui parlava, ho percepito in lei una professionalità estrema e soprattutto ho avuto modo di capire che esistevano possibilità di diagnosi e cura ben diverse da quelle a cui ero stata sottoposta, senza alcun successo, fino ad allora.
Ho immediatamente cercato di mettermi in contatto con lei, e dopo la visita ho iniziato una terapia che in breve tempo ha risolto una situazione che pensavo senza fine, irrisolvibile. A lei va perciò il mio grazie più sincero! E a voi, amiche, un invito: abbiate coraggio e fiducia! Ora so che dalla cistite si può davvero guarire!
Guja 54

top

Parole chiave:
Cistite recidivante - Depressione - Dolore - Rapporti sessuali - Uroginecologia / Disturbi urinari

Stampa

© 2011 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico