EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Vitamina D: benefici scheletrici ed extrascheletrici nella donna

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
10/02/2020
Andrea Fabbri
Vitamina D: benefici scheletrici ed extrascheletrici nella donna
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "La donna dai 40 anni in poi: progetti di salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 24 maggio 2019, p. 96-99
La vitamina D viene prodotta per l’80% attraverso l’esposizione solare e dovrebbe essere considerata alla stregua di un vero e proprio ormone, ossia una sostanza prodotta dal nostro organismo che, una volta immessa in circolo, è in grado di esercitare le sue funzioni su diversi organi.
Negli ultimi anni, un numero crescente di studi in letteratura ha evidenziato come la vitamina D esplichi numerose azioni benefiche nel nostro organismo, al di là dei ben noti effetti scheletrici.
Sullo stesso argomento per professionisti

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter