Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

25/01/2010

Testosterone substitution therapy and women's sexual health


Graziottin A. Serafini A.
Testosterone substitution therapy and women's sexual health
European Endocrinology, Vol. 4, Issue 1, 2008, p. 73-76


Testosterone therapy is of growing interest because of its increasingly recognised role in sexual and mental health, bone and muscle trophism and vitality. An expanding body of evidence supports the influence of testosterone on sexuality, with the focus on desire and central (mental) arousal. This is more evident in women who have undergone oophorectomy and, therefore, have a complex symptomatology (sexual and non-sexual), secondary to the loss of ovarian androgens.
The objective of this article is to evaluate testosterone physiology in women, differences in sexuality between women and men, definition and epidemiology of hypoactive sexual desire disorder (HSDD) and characteristics of testosterone patches and clinical indications.

top

Parole chiave:
Cerotto al testosterone - Cervello / Sistema nervoso centrale - Disturbi sessuali femminili - Dolore muscolare - Ginecologia - Menopausa naturale - Menopausa precoce iatrogena - Salute femminile - Sessuologia medica - Terapia ormonale sostitutiva - Testosterone

Stampa

© 2010 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici