EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Sindrome della vescica dolorosa e dolore pelvico: ruolo dell'intestino nel ridurre l'infiammazione cronica vescicale

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
11/03/2019
Graziottin A.
Sindrome della vescica dolorosa e dolore pelvico: ruolo dell’intestino nel ridurre l’infiammazione cronica vescicale
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Patologie ginecologiche benigne e dolore: come scegliere il meglio fra terapie mediche e chirurgiche", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 25 maggio 2018, p. 91-96
Sindrome della vescica dolorosa, vestibolite vulvare e dolore pelvico cronico sono patologie frequenti. Spesso presenti in comorbilità, sono ancora poco conosciute, poco diagnosticate, poco e tardivamente curate. Necessitano invece di una visione strategica, capace di leggere i denominatori comuni del processo infiammatorio che sottende il dolore.
Considerate le sue peculiari attività, l’E. Coli Nissle 1917 si rivela un probiotico potenzialmente molto utile per interrompere il circolo vizioso del peggioramento dello stato infiammatorio a carico della parete del colon, riducendo quindi uno degli affluenti più potenti del grande fiume del dolore pelvico cronico.
Data inoltre la sua capacità di antagonizzare l’Escherichia Coli uropatogeno (UPEC), l’E. Coli di Nissle è in grado di ridurre anche il quadro infiammatorio vescicale, agendo sui biofilm patogeni endouroteliali, riducendo così un altro affluente del dolore pelvico cronico.
Sullo stesso argomento per professionisti

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter