EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Menopausa precoce e rischio cardiovascolare

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
28/09/2015
Marco Gambacciani
Menopausa precoce e rischio cardiovascolare
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Menopausa precoce: dal dolore alla salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 27 marzo 2015, p. 73-76
La menopausa, soprattutto se precoce, anticipa e aggrava le conseguenze della carenza estrogenica sul sistema cardiovascolare.
La terapia ormonale sostitutiva, quando oncologicamente appropriata, riduce significativamente le complicanze cardiovascolari, tanto più se iniziata subito dopo la menopausa e quindi all’interno dell’età che ne massimizza i benefici (window of opportunity). La terapia transdermica è più adeguata per limitare l’impatto metabolico e ridurre il minimo incremento di rischio trombotico legato alla via orale.
Potrebbero interessarti anche

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter