Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

13/11/2018

Menopausa e atrofia vulvo-vaginale: un trattamento innovativo – Parte 5



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Menopausa e atrofia vulvo-vaginale: un trattamento innovativo – Parte 5

Sintesi del video e punti chiave

Nella puntata precedente abbiamo visto come l’ospemifene sia un farmaco molto efficace per la cura dell’atrofia vulvovaginale post-menopausale nelle donne che non possono o non vogliono assumere terapie ormonali, e non desiderano in alcun caso utilizzare prodotti direttamente in vagina. Abbiamo inoltre sottolineato come l’ospemifene sia adatto anche alle donne colpite da cancro al seno che abbiano completato le terapie adiuvanti.
Nella quinta e ultima parte di questo video, la professoressa Graziottin illustra:
- quali sono gli studi internazionali più importanti svolti sull’ospemifene;
- i dati bio-istologici che dimostrano l’efficacia del farmaco;
- in quali risultati clinici concreti si traducono queste indicazioni;
- come migliora la sessualità della donna, misurata con il Female Sexual Function Index (FSFI);
- i dati di sicurezza dell’ospemifene per la mammella e a livello di rischio tromboembolico;
- gli effetti avversi più comuni;
- perché, nel valutare un effetto avverso, è importante tenere presenti anche le eventuali patologie concomitanti;
- le principali controindicazioni all’assunzione;
- come l’ospemifene, se ben tollerato, possa essere assunto per anni, contribuendo così in modo stabile al benessere genitale e sessuale della donna in menopausa.

top

Parole chiave:
Atrofia vulvo-vaginale - Dispareunia - Farmaci, controindicazioni - Farmaci, effetti collaterali - Menopausa - Ospemifene - Ricerca scientifica - Secchezza vaginale

Stampa

© 2018 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream