Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

03/06/2019

Il cervello della donna dopo i 40 anni: aspetti neurobiologici e neuroendocrini


Biggio G. Mostallino M.C.
Il cervello della donna dopo i 40 anni: aspetti neurobiologici e neuroendocrini
Con introduzione del professor Vincenzo Stanghellini
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "La donna dai 40 anni in poi: progetti di salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 24 maggio 2019, p. 12-14


L’attività cerebrale è strettamente dipendente dal grado di trofismo e plasticità neuronale. Gli ormoni sessuali, in particolare gli estrogeni e il progesterone, sono potentissimi modulatori della sintesi di specifici fattori trofici, come il fattore trofico di derivazione neuronale BDNF (Brain Derived Neurotrophic Factor), proteina capace di garantire la sopravvivenza di specifiche popolazioni neuronali, quali ad esempio quelle monoaminergiche, GABAergiche e colinergiche.
Ciò indica in modo inequivocabile che, nel sesso femminile, si viene a stabilire fra gli ormoni steroidei e i neuroni un rapporto di stretta dipendenza funzionale, cruciale per garantire l’attività cellulare nelle fasi fondamentali del ciclo vitale della donna (pubertà, ciclo mestruale, gravidanza e menopausa).

top

Parole chiave:
Cervello / Sistema nervoso centrale - Estrogeni - Neuroplasticità - Ormoni sessuali - Progesterone/Progestinici - Sonno/Disturbi del sonno

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici