Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

25/06/2019

Deprivazione del sonno in gravidanza: gravi rischi per il nascituro



Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, Sez. Neuroscienze
Università di Cagliari


Intervista rilasciata in occasione del corso ECM su “La donna dai 40 anni in poi: progetti di salute”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 24 maggio 2019


Deprivazione del sonno in gravidanza: gravi rischi per il nascituro

Sintesi del video e punti chiave

Lo stile di vita di molti adolescenti e giovani adulti è contraddistinta da continue trasgressioni. Una delle più comuni, e dagli effetti poco noti, è la carenza di sonno: le notti passate in discoteca o allo smartphone riducono lo spazio di un processo – il riposo – indispensabile per la salute dell’organismo. I rischi sono considerevoli, soprattutto per la giovane in gravidanza e il nascituro.
In questo video, il professor Biggio illustra:
- i motivi più frequenti per cui una gestante può dormire poco;
- le conseguenze della carenza di sonno sul funzionamento e la salute del cervello;
- che cosa accade, in particolare, alla produzione della melatonina da parte della madre e del feto;
- le conseguenze di un insufficiente livello di melatonina sulla salute del neonato: incapacità di stabilire un corretto ritmo circadiano; rischio di sviluppare patologie molto gravi, come la sindrome autistica;
- l’importanza di informare i giovani sulla vitale necessità di dormire bene e in modo regolare.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Autismo - Cervello e sistema nervoso - Disturbi del sonno - Gravidanza - Melatonina - Rischi fetali - Rischi pediatrici - Sonno - Stili di vita

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream