EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

I disturbi del sonno come sentinella di disregolazioni neurovegetative premenopausali

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin

I disturbi del sonno come sentinella di disregolazioni neurovegetative premenopausali

02/09/2019

Dott.ssa Maria Salsone
Neurologa, Ricercatrice CNR
HSR Ville Turro, Centro di Medicina del sonno

Salsone M.
I disturbi del sonno come sentinella di disregolazioni neurovegetative premenopausali
Corso ECM su “La donna dai 40 anni in poi: progetti di salute”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 24 maggio 2019

Sintesi del video e punti chiave

I principali disturbi del sonno sono le apnee ostruttive (obstructive sleep apnea, OSA), la sindrome delle gambe senza riposo (restless legs syndrome, RLS) e l’insonnia. Essi hanno una diversa prevalenza fra uomini e donne; e, nella donna, anche nelle diverse fasi della vita. Le OSA sono infatti più frequenti negli uomini, ma tendono ad aumentare nella donna in menopausa. Colpiscono invece maggiormente il genere femminile la RLS e, in misura minore, l’insonnia.
In questo video, la dottoressa Salsone illustra:
- i tre possibili scenari che descrivono in termini generali la relazione fra disturbi del sonno e alterazioni neurovegetative;
- che cosa sono le OSA, da quali fattori sono determinate e perché sono più frequenti, nella donna, dopo la menopausa;
- le caratteristiche cliniche delle OSA e le alterazioni autonomiche che stanno alla loro base;
- come le OSA possano favorire lo sviluppo di disturbi cognitivi;
- a che cosa serve e come si calcola l’indice parasimpatico cardiaco;
- a quali fattori è legata la RLS, come si manifesta e quali sono le alterazioni neurovegetative che la sottendono;
- i tre diversi tipi di insonnia, i fenomeni autonomici che la innescano e perché si aggrava con la menopausa;
- il differente approccio che uomini e donne hanno nei confronti della medicina del sonno;
- come riconoscere precocemente le alterazioni neurovegetative che stanno alla base dei disturbi del sonno sia di fondamentale importanza per impostare terapie tempestive ed efficaci;
- le caratteristiche di un device innovativo per lo screening dei disturbi del sonno attraverso le alterazioni neurovegetative.
Sullo stesso argomento per professionisti
Potrebbero interessarti anche

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter