Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

30/08/2016

Emergenze ostetriche: che cosa sono, come affrontarle – Parte 3



Direttore Dipartimento Materno-Infantile, Ospedale di Treviglio (BG)
Segretario Regionale AOGOI Lombardia


Intervista rilasciata in occasione del corso di formazione “Leadership in sala parto: la gestione delle emergenze”, Treviglio (BG), 6-9 aprile 2016


Emergenze ostetriche: che cosa sono, come affrontarle – Parte 3

Sintesi del video e punti chiave

Molti degli eventi avversi che si verificano durante la gravidanza e il parto possono essere prevenuti: ma occorre monitorare in modo corretto il decorso della gestazione e integrare in un team affiatato tutte le figure professionali coinvolte.
Nella terza e ultima parte di questo video, il dottor Crescini illustra:
- alcuni importanti fattori sociali e stili di vita che possono determinare un’emergenza durante la gravidanza: fumo, uso di sostanze stupefacenti, abusi e violenze, stress professionale, condizioni economiche disagiate, emarginazione;
- le professionalità che, in questi casi, possono limitare il rischio di complicanze;
- l’indispensabile sorveglianza medica per individuare tempestivamente tutte le situazioni che possono deviare dalla normalità;
- gli obiettivi dell’assistenza medica al momento del parto: assecondare la naturalità dell’evento, quando tutto va per il meglio; intervenire con prontezza, quando emergano criticità;
- come il team che segue il parto debba essere composto da figure professionali preparate, esperte e capaci di esprimere un autentico lavoro di squadra, in cui ognuno sa che cosa deve fare, come farlo e quando farlo;
- l’importanza che la donna conservi il miglior ricordo possibile del momento più bello della sua vita.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Formazione medica - Gravidanza - Ostetricia - Parto - Rischio ostetrico

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream