Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

19/02/2016

Menopausa e osteoporosi: con gli ormoni, sono migliorata tantissimo


Le vostre lettere alla nostra redazione


Ho 59 anni e sono arrivata per la prima volta dalla professoressa Graziottin nel luglio 2014, come a un’ultima spiaggia. Narro brevemente la mia storia clinica:
- dispareunia fin dalla prima volta, con cistiti e uretriti recidivanti trattate con due divulsioni uretrali, senza alcun miglioramento per circa 40 anni;
- vestibolite vulvare con gravità 10 sia a destra che a sinistra;
- nel 2010, intervento di isterectomia totale con peggioramento generale della situazione;
- osteoporosi al femore e alla colonna vertebrale con carenza notevole di vitamina D.
Il risultato ottenuto dopo circa un anno e 5 mesi di cure specifiche e di terapia ormonale sostitutiva è veramente straordinario: posso felicemente affermare che mi sento una donna rinata. L’ultimo esame della densità ossea ha avuto un esito positivo, tale da stupire perfino il radiologo: l’osteoporosi è praticamente passata a osteopenia, con un recupero notevole della massa ossea.
Voglio ringraziare la professoressa Graziottin, una persona straordinaria dal punto di vista professionale ed umano, che mi sono permessa di definire la mia “Felicità Ritrovata”.
Con questa mia testimonianza voglio soprattutto lanciare un messaggio a tutte le donne in pre e post menopausa; non fermatevi mai a semplici pregiudizi o convinzioni sulla terapia ormonale (io stessa ero sempre stata contraria), ma affidatevi a medici qualificati che riescano a trasmettere la consapevolezza che gli ormoni, se “confezionati su misura”, come un abito, possono migliorare nettamente la vita e permettere di affrontare il futuro con uno sguardo più sereno e ancora pieno di entusiasmo.
Con riconoscenza e stima, Angela

top

Parole chiave:
Dispareunia - Dolore ai rapporti - Isterectomia - Menopausa - Osteoporosi - Rapporto medico-paziente - Terapia ormonale sostitutiva - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico