Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

11/02/2011

La forza terapeutica della musica contro il dolore di vivere


Le vostre lettere alla nostra redazione


La sofferenza fa parte del mio destino, per quanto assurdo possa sembrare... Ed è solo accettando e credendo che le cose debbano andare proprio così che continuo a vivere. Le mie medicine, dopo che mio figlio si è tolto la vita, sono state il canto corale (la forza che si sprigiona in un gruppo è qualcosa di magico), la genialità del nostro pazzo Maestro e soprattutto la vicinanza e l’assoluta sintonia mentale ed emotiva con mio marito.
Stamattina presto, alla radio, ho sentito parlare di musica come terapia antidepressiva: mi sono incuriosita e, cercando su Internet, sono arrivata a questo sito e alle belle recensioni musicali che contiene. Vi posso assicurare che lo studio applicato del canto e della musica aiuta la mente a trovare uno spazio di vita interiore inimmaginabile e terribilmente piacevole profondamente appagante. Non conosco nulla di più bello... Mi dedico anche alla pittura, alla scultura, al disegno, alla lettura. E se riuscissi a praticare anche il nuoto con la costanza di un tempo, credo che potrei uscire vincente dai drammi che mi hanno colpita.
Amo i giovani e, per quanto possa sembrare strano, sorrido sempre quando li vedo, perché tutti loro – e non solo mia figlia – devono credere che dobbiamo andare sempre avanti, se non altro per la curiosità di come potrà andare a finire. Spero di essere ricordata per il mio sorriso.
Elena S.

top

Parole chiave:
Canto - Depressione - Musica - Relazione di coppia - Sofferenza - Suicidio

Stampa

© 2011 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico