Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

26/11/2020

Dolore muscoloscheletrico e osteoarticolare: il diabete aumenta il rischio


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Rehling T, Dam Bjørkman AS, Borring Andersen M, Ekholm O, Molsted S.
Diabetes is associated with musculoskeletal pain, osteoarthritis, osteoporosis, and rheumatoid arthritis
J Diabetes Res. 2019 Dec 6;2019:6324348. doi: 10.1155/2019/6324348. eCollection 2019


Verificare la correlazione fra diabete e dolore muscoloscheletrico, osteoartrosi, osteoporosi e artrite reumatoide: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Thomas Rehling, ed espressione della University of Southern Denmark e del Dipartimento di Ricerca clinica del Nordsjællands Hospital, Danimarca.
I dati, relativi a persone di almeno 40 anni, sono stati desunti dal Danish National Health Survey 2013. Il dolore muscoloscheletrico, in particolare, è stato riferito a tre diversi distretti (schiena, arti e spalle/collo).
Sono stati complessivamente analizzati:
- 9.238 soggetti diabetici (età media: 65.6 ± 11.0; donne: 44.4%);
- 99.980 soggetti sani (età media: 59.2 ± 11.8; donne: 53.3%).
Dall’analisi dei dati emerge che il diabete si associa a una maggiore incidenza di:
- dolore alla schiena: OR 1.2 (CI 95% 1.1-1.2), p < 0.001;
- dolore agli arti: OR 1.4 (1.3-1.4), p < 0.001;
- dolore alle spalle e al collo: OR 1.2 (1.1-1.3), p < 0.001;
- osteoartrosi: OR 1.3 (1.2-1.4), p < 0.001;
- osteoporosi: OR 1.2 (1.1-1.4), p = 0.010;
- artrite reumatoide: OR 1.6 (1.4-1.7), p < 0.001.
L’attività fisica riduce significativamente queste percentuali: il dolore alla schiena, per esempio, passa a un OR di 0.7 (0.6-0.7), p < 0.001.
In sintesi:
- il diabete si associa a un’elevata incidenza di dolore muscoloscheletrico;
- il diabete correla anche con un maggior rischio di osteoartrosi, osteoporosi e artrite reumatoide;
- la patologia più frequente nei soggetti diabetici, fra quelle considerate, è l’osteoartrosi;
- il dolore può avere un impatto negativo sul livello di attività fisica;
- nondimeno, i medici dovrebbero informare i/le pazienti che le patologie prese in considerazione non sono, di per sé, una controindicazione al movimento fisico regolare, che oltretutto protegge dal diabete stesso.

top

Parole chiave:
Artralgie - Artrite - Diabete / Diabete gestazionale - Dolore muscolo-scheletrico - Osteoartrosi - Osteopenia / Osteoporosi

Stampa

© 2020 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico