Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

30/04/2020

Dismenorrea e dolore cronico: correlazioni cliniche


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Li R, Li B, Kreher DA, Benjamin AR, Gubbels A, Smith SM.
Association between dysmenorrhea and chronic pain: a systematic review and meta-analysis of population-based studies
Am J Obstet Gynecol. 2020 Mar 6. pii: S0002-9378(20)30248-9. doi: 10.1016/j.ajog.2020.03.002. [Epub ahead of print]


Valutare le più recenti evidenze epidemiologiche sulla correlazione fra dismenorrea primaria e da endometriosi, e dolore cronico pelvico ed extra pelvico: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Rui Li, ed espressione della Rochester University (USA) e della Tsinghua University di Pechino (Cina).
Le review è stata condotta su studi osservazionali pubblicati su PubMed, Embase e CINAHL sino al dicembre 2019: si tratta quindi di dati recentissimi, analizzati con la Newcastle-Ottawa Scale (NOS), che serve a valutare la qualità degli studi non randomizzati.
Questi, in sintesi, i risultati:
- sono stati analizzati 32 studi, di cui 14 centrati sulla correlazione fra dismenorrea e dolore pelvico cronico, e 20 maggiormente focalizzati sulla correlazione fra dismenorrea e dolore cronico extra pelvico;
- di questi studi, solo il 12 per cento è stato valutato di atra qualità metodologica;
- in generale, la dismenorrea correla sia con il dolore pelvico che con il dolore extra pelvico;
- in un gruppo di 6.689 donne, quelle affette da dolore pelvico cronico hanno un rischio più che doppio di soffrire anche di dismenorrea (OR 2.43; 95% CI 1.98, 2.99);
- in un gruppo di 3,750 donne, quelle affette da dolore cronico extra pelvico hanno un rischio più che doppio di soffrire anche di dismenorrea (OR 2.62; 95% CI 1.84, 3.72);
- anche le donne affette da dismenorrea hanno un rischio più che doppio di soffrire di dolore cronico, senza distinzione tra forme pelviche ed extra pelviche (OR 2.50; 95% CI 2.02, 3.10).
La dismenorrea è quindi un fattore di rischio generale per il dolore cronico, anche se i dati relativi alla forma primaria sono meno conclusivi. In ogni caso, comprendere meglio il ruolo della dismenorrea nella cronicizzazione del dolore sarà di importanza decisiva nella definizione di efficaci strategie di prevenzione del dolore pelvico ed extra pelvico.

top

Parole chiave:
Dismenorrea - Dolore cronico - Dolore pelvico cronico - Endometriosi - Epidemiologia

Stampa

© 2020 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico